La Gestione dei Centri

Pur avendo, ogni centro, un Responsabile, la cooperativa ha cercato di uniformare i servizi nei due centri così da non avere differenti unità d’offerta.

Servizi Offerti

assistenza medica;
assistenza psicologica;
assistenza infermieristica;
attività di riabilitazione fisica
attività di riabilitazione cognitiva
attività di arte terapia
massaggi shiatsu
assistenza all’igiene e alla cura delle persona

 

Lista d'attesa

Ogni centro diurno è dotato di una propria lista d’attesa gestita in ordine cronologico .

L’ archiviazione della domanda è dovuta :

– per rinuncia da parte del familiare

– per aggravamento delle condizioni psico-fisiche modificate successivamente   alla data della    domanda

– per inserimento del malato in altre strutture

– irreperibilità dei familiari

Modalità di accoglimento

I familiari posso inoltrare domanda di ammissione sia tramite invio telematico oppure direttamente a una delle due strutture. Ogni struttura è dotata di una propria lista d’attesa e le domande vengono evase tenendo conto in modo rigoroso della data della domanda.

L’inserimento viene effettuato dopo una  visita preliminare da parte del medico geriatra  e dello psicologo che operano quotidianamente al centro; la visita serve a  valutare le condizioni psico-fisiche dell’ ospite e la sua compatibilità con la struttura stessa. Una volta accertata l’idoneità  si procede all’inserimento che avviene in modo  graduale nel rispetto  del malato.

L’accompagnamento del familiare durante l’inserimento del malato  al centro  è la condizione fondamentale: condizione  su cui la cooperativa non deroga; infatti un buon inserimento evita alla famiglia crisi di rifiuto che il malato mette quasi sempre in atto per la paura di essere abbandonato.

L’inserimento varia da malato a malato e la cooperativa rispetta i tempi che sono necessari al malato.

Dimissioni

Le dimissioni avvengono per :

– rinuncia da parte dei familiari

– aggravamento delle condizioni fisiche e comportamentali che pregiudicano la permanenza ai centri

mancato pagamento delle rette